giovedì 31 maggio 2007

Colori

Oggi c'è un bel sole giallo, caldo. In lab questa mattina ero da solo. E gli altri? Che fine hanno fatto? Saranno ad una riunione... In ufficio non c'è nessuno. Cominciano a venirmi i dubbi: non sarà mica festa oggi? Nel pomeriggio lo stesso, semi deserto (nel frattempo è arrivata Katherine). Il lab si è ripopolato un po'. Ma... gli altri? Allora chiedo a Katherine: "Oggi c'è poca gente qui... non è che per caso è festa e io non lo so?". Lei mi guarda e mi dice: "Vedi, fuori c'è il sole ed è una bella giornata, ai canadesi non piace troppo lavorare quando fuori è estate, secondo me sono stati a casa e sono andati a fare un giro per godersi la bella giornata". Bello! Mi piace questa filosofia! Dovremmo applicarla anche in Italia! Allora alle 4 esco e vado a prendere il bus. Un paio d'ore di bici non me le leva nessuno! Vi faccio vedere quanto è colorato il parco di ieri, ci sono tornato.
Ma che bella idea! L'area picnic prenotabile! Chiami il numero sul cartello e ti prenoti l'area tutta per te, tavolini, panchine e pure il bracere per il barbecue, c'è già tutto!

Io non ho prenotato però non c'era nessuno e mi sono fatto questa foto ricca di blu e di verde, il blu del cielo e il blu della mia maglietta ed il verde dell'erba e delle foglie che adornano le chiome delle piante.

Ancora verde che contorna il marroncino dei pulcini delle oche sulla sponda del fiume.

Ma non c'è solo verde, c'è anche il "fuscia" (qui lo scrivono così, mi hanno detto).

E il "fuscia" dei fiori scompare nel giallo di altri fiori.

E per finire con i colori di oggi, vi lascio col giallo del kayak che è circondato ancora dal blu del fiume, ma questa volta avvolge anche il rosa delle gambe della ragazza al suo interno.
Ingradite pure la foto per apprezzare meglio i "colori".

mercoledì 30 maggio 2007

Edworthy Park


Tornato a casa dal laboratorio è tempo di prendere la bicicletta ed andare a vedere un parco che ancora non ho visto, l'Edworthy Park. Praticamente è quello che precede il parco sul Bow River dove vado sempre a pedalare. Questo è vicino alla ferrovia e al Bow, tant'è che per entrare nel parco devi attraversare i binari, e non ci sono le sbarre ma solo le luci che lampeggiano e la campana di avviso.

Qui puoi scegliere se fare il pathway asfaltato oppure passare nello sterrato. Sicuramente oggi mi sento da sterrato, e così imbocco lo stradino in mezzo a fiori gialli e zanzare. Si, ci sono anche qui, non moltissime come da noi, però fanno lo stesso lavoro anche qui, il prelievo di sangue!

Ci sono delle strane formazioni rocciose in questa parte di parco, niente male, però è roccia levigata e friabile, si rompe facilmente.

E sulle rocce ci sono gli immancabili licheni.

Anche in questo parco dopo il lavoro si riversa una nutrita fetta della cittadinanza, gente in bici, a piedi, coi pattini, con lo skate board, un po' di tutto insomma.

martedì 29 maggio 2007

34"47

Altro giorno di lab e computer a cercare di finire il poster per il congresso della prossima settimana. Ma prima di tornare a casa una bella corsetta era quello che ci voleva. Così sono andato in palestra a correre un po' in pista. Un po' di riscaldamento e poi un po' di ripetute. Alla fine mi sono lanciato nel "giro veloce" e il mio record canadese è sceso a 34 secondi e 47 per fare 200 metri. Ho cercato di miglirarlo ancora ma è venuto un 36"04. Ero sfinito. Ma devo ancora migliorare. Poi farò un po' di corsa e piscina e bicicletta alternati, così non mi annoio a fare sempre la stessa cosa! Potrei fare anche palestra, pesi e quelle robe lì, ma non o mai troppa voglia di mettermi seduto ad alzare e abbassare il pesetto... mi sa di tristezza assoluta...
Venerdì dovrebbe esserci sciopero dei bus, così mi farò pure la pedalata, 45 minuti ad andare e altrettanti a tornare. Sto diventando sportivissimo!

lunedì 28 maggio 2007

Un lunedì come un altro

Che dire di oggi? Davvero niente, sono stato in lab tutto il giorno, poi un seminario e poi ancora lab. Adesso sono a casa a cercare di finire il poster per il congresso di Ghent della prossima settimana. Quindi niente novità od aneddoti da raccontare. A volte capita!

domenica 27 maggio 2007

Lilac Festival

Lilac Festival a Downtown. Perchè non andare a fare un giro? Ma quanta gente! Finalmente vedo la gente di Calgary, finora ne avevo vista un po' in giro ma non così tanta!

Appena entrati nel parco vedo... la "lotta dei cotton fioc"! Bello!
Ale, lo so che avresti voluto partecipare a questo mirabolante gioco...

Poi tra le molteplici bancarelle che non vendevano quasi niente, sembravano tanti banchetti delle informazioni, c'erano anche gli "artisti di strada", un fauno e una driade (credo)
e l'omino che piega i palloncini per i bambini

sono quelli che vi faccio vedere.
Poi c'erano le danzatrici della trippa... ehm... del ventre

Guardate il particolare che ho ingrandito nella foto qui sotto e capite prechè prima mi sia sbagliato...

Trabordante!
Meno male che un po' più avanti ce ne erano delle altre, questa volta erano un po' meglio
anche se qualcuna la pancetta ce l'aveva, eccome se ce l'aveva!
Un pomeriggio diverso dal solito, sembrava un misto tra un grosso mercato e la fiera delle giostre, dove tutti vanno a fare un giro solo per vedere chi è andato a fare un giro per vedere chi c'è in giro. Io mi sono capito, spero che anche voi abbiate capito quello che ho detto...

sabato 26 maggio 2007

Che pizza!

Sabato alternativo: mattina in laboratorio a piastrare batteri, poi nel primo pomeriggio, dopo due "Mamaburger" e patatine, sono andato a giocare a squash. Anche questa volta senza sapere le regole. Ma è andata bene. Poi finalmente Matteo ha avuto in prestito una bicicletta, così, visto la bella giornata e il caldo di oggi (una ventina di gradi), abbiamo optato per il giro in bici. Siamo arrivati fino al Prince's Island Park, il parco sull'isoletta del Bow River davanti a Downtown. Questo è quello che c'è prima di entrare nell'isola.

Il parco è carino, ci sono un sacco di oche, e sono pure aggressive! Questa stava cacciando le altre dal suo pranzo.
Sul fiume inceve c'erano le oche con i piccoli!
Poi abbiamo trovato un'area picnic con dei cinesi che facevano le foto alle oche e agli squirrellini (scoiattolo si dice squirrel, ma io li inseguo dicendo: squirrelliiiiiiinoooooo...). In questa foto potete vedere, oltre alla mia nuova testa rapata, tre oche e due scoiattoli. Belli!
Poi abbiamo chiesto ai cinesi di farci una foto, e per metterci in posa siamo passati sul mare di cacche delle oche. La cinese, che ovviamente non ha capito niente di quello che le ho detto, non ha aspettato che ci mettessimo in posa davanti agli scoiattoli, ed ha fatto questa foto... stavamo attraversando le cacche... capirete la mia faccia...

Così, dopo tre tentativi la cinese è riuscita a farci questa foto, ma di scoiattoli nemmeno l'ombra, solo un paio di oche sullo sfondo, ed ero anche convinto che avesse fotografato la madre che era con lei e si era messa dietro di noi...
Poi tornando a casa abbiamo visto una pizzeria. Suvvia, è il momento di provare la pizza canadese! Erano le 18.20 e qui è già quasi tardi per la cena. Siamo entrati come ci vedete nella foto, maglietta e braghette, io avevo pure i guanti e il casco, tutti i presenti erano vestiti con pantaloni lunghi e camicia... Vabbè. Arriva la cameriera e ci dice che per avere il menu bisogna aspettare, perchè al momento erano tutti distribuiti ai presenti. Poi si liberano due menu e ce li porta. Prima difficoltà: scegliere la dimensione della pizza, è espressa in pollici. C'era la mini 6", la small 8", la medium 10" e la large 12". Un pollice è 2,54 cm, quindi le pizze sono piccoline! Ma abbiamo visto che sono spesse e la cameriera ci ha detto che se prendiamo una pizza in due ci conviene prendere la 10" o la 12". Allora facciamo due da 8" e poi ci scambiamo le fette per assaggiare. Ok, ordino una "Meat Lover", amante della carne, con "salami, bacon, pepperoni, beef" . In pizzeria, oltre a noi, c'erano altre 14 persone. Dopo un'ora avevano mangiato in 4. Alle 19.30 finalmente ci porta le due torte salate. Cioè, le pizze... ma erano così spesse che sembravano delle torte salate. Alla lunga non era malvagia, però niente a che vedere con la nostra pizza! Non so nemmeno come descriverla, è particolare.

venerdì 25 maggio 2007

Aspirafaccia

Oggi fa di nuovo caldo ed io non sopporto più la zazzera che alberga sul mio testone, quindi ho preso l'ardua decisione: mi sono tagliato i capelli! Spero di non essere nazireo come Sansone, altrimenti adesso ho perso tutta la mia forza e gli esperimenti non verranno più bene! Si, perchè ultimamente non stanno venedo affatto male! Ma torniamo al taglio. Vi dico subito che anche in questo l'Italia è molto meglio. Ti siedi sulla seggiola tipo film americano sulla malavita anni '30, periodo Al Capone, tanto per intenderci, ti mettono il classico tovagliolone attorno al collo e poi iniziano a tagliarti i capelli con il rasoio elettrico. Senza lavarti i capelli, senza bagnarteli, a secco. Capelli che volano un po' dappertutto. Poi dopo la prima sfoltita prende lo spruzzino e mi bagna un po' la testa, poi con le forbici taglia un paio di ciuffi ed ecco che ricomincia il rasoio. E per finire mi toglie la mantellina, e finisce il lavoro. Ero ricoperto di capelli. Me li sentivo pure nelle mutande! Ok, ormai ha finito - penso io. Ed invece ecco che prende il tubo dell'aspiratutto e inizia ad aspirarmi la faccia e la testa. Forse cercava di farmi finire nel sacchetto "dell'aspirafaccia", non lo so. Alla fine non mi ha neppure pettinato. Bello! Ero spettinato e ricoperti di capelli, mi vergognavo persino a prendere il bus per tornare a casa. Allora ho camminato un po' per togliere il più grosso e poi quando ero quasi pulito ho preso il 6 e sono arrivato a casa. Meno male che li taglio raramente... Che esperienza però! Molto diverso dall'Italia. Per fortuna costa solo 16 dollari, più o meno 10 euro, altro che da noi...

giovedì 24 maggio 2007

L'albero delle palle di neve

Questa mattina, sorpresa delle sorprese (bè, più o meno... diciamo che me lo aspettavo), Calgary era tutta bianca!

Che strano vedere la nevicata a fine maggio. Ma mi hanno detto che qui ogni tanto capita, non tutti gli anni, ma non è infrequente.

Così le piante che iniziavano ad avere le foglie nuove e i fiori questa mattina sono tornate al manto bianco dell'inverno.

Chissà se i fiori sopravviveranno... Ora la neve si è sciolta, piove e ci sono ben 3°C, altro che i 30 che ci saranno in Italia...
Questa qui sotto è la curiosità del giorno: sulle estremità di questi rami si sono formate delle vere e proprie palle di neve, ne ho staccata qualcuna ed aveva proprio la compattezza giusta per essere lanciata! E' l'albero delle palle di neve! Davvero interessante.

Poi, vista la fredda giornata e il lunghissimo lavoro in lab (oggi ho seminato circa 250 piastre, non finivo più...) ho deciso che la piscina oggi ci andava proprio! E allora dalle cinque e mezza alle sei e mezza sono stato "a mollo" nell'acqua, però poi mi è venuta una fame! Il nuoto è interessante, soprattutto quando ci sono le nuotatrici della squadra dell'UofC che fanno allenamento nella piscina a fianco e si tuffano dal bordo mettedo il sedere in fuori, ovviamente verso la piscina dove ero io... eh eh... per fortuna avevo le lenti a contatto!

mercoledì 23 maggio 2007

G-15

Questa mattina credo di essermi fatto truffare dall'Optometrist. Sono andato per comprare le lenti a contatto. Ieri mi hanno detto: "devi avere la prescrizione del medico per comprarle". Ho pensato che mi volessero fregare e sono tornato a casa. Questa mattina mi sono fermato dall'optometrist per comprarle. Tutto ok, peccato che la signora mi dice: "si, le vendiamo ma ti ci vuole la prescrizione del medico". Allora è un vizio! Poi aggiunge "se vuoi chiedo al medico qui di farti la visita così poi te le prescrive, cosa 90 dollari". COSA??? Novanta dollari perchè mi dica "ok, prendi pure le lenti?". Eh - dice la signora - è la legge. Si, Dredd - la Legge sono io! Ma cavolo! 90CND sono tanti! Allora mi guarda e mi dice: "guarda, provo a chiedere al medico se ti può fare la visita per 40 dollari". Meglio che niente. Alla fine il medico ha acconsentito e mi ha fatto la visita della vista per 40 dollari. Guarda qui, fissa qua, leggi là, meglio con questa lente o con quest'altra... una visita oculistica insomma. Alla fine mi fa la prescrizione, vado dalla signorina che mi dovrebbe dare le lenti e scopro che... non le hanno, le devono ordinare e arriveranno la settimana prossima! E poi una confezione di lenti costa 50 bucks! E avendo due gradazioni diverse... 100 dollari di lenti e 40 di visita = 140 CND, meno male che ieri ne ho risparmiati 111, ma comunque adesso dovrò raccoglierne parecchie di monetine dalla strada per andare in pari con la spesa di oggi...
Poi questa sera mi ero deciso ad andare in piscina. Peccato che avessi l'orario invernale della piscina, quindi oggi ho preso quello nuovo e ho scoperto che il mercoledì la piscina è aperta dalle 20 alle 21. Non mi andava di stare in ufficio a contare i peli della moquette fino alle 8. Alle 5 sono sceso nello spogliatoio, ho scelto l'armadietto G-15 (non ce n'erano molti liberi...) e gli ho messo il mio lucchetto nuovo. Così domani dalle 17 alle 19.30 ho tempo per la nuotata! Il problema sarà cercare di ricordarmi sia il numero di armadietto, sia la combinazione del lucchetto!

Sono le 21. Nevica.

Si vedono i fiocchi che scendono, tutti i puntini bianchi ma anche quelli grossi che si vedono contro la staccionata!

E poi mi sono dimenticato di farvi vedere questa foto! Impressionante!

Per fortuna non sono tutte così!
Ingrandite entrambe le foto per apprezzarle meglio!

martedì 22 maggio 2007

Uno sconto per un sorriso

Fatto. Ho fatto l'abbonamento a kinesiology. Costo dell'abbonamento fino al 22 settembre (tanto io torno la settimana prima...) 110 dollari. Ma credo che la signorina degli abbonamenti sia rimasta affascinata dal sorriso che le ho fatto... mi ha fatto lo sconto. Totale. Non ho pagato niente! Gratis! Mitico! Da domani piscina e pista d'atletica quasi tutti i giorni! Poi sono andato a comprare un lucchetto per lasciare le mie cose nell'armadietto degli spogliatoi. La signorina cassiera (non era neppure male...) è rimasta anche lei affascinata dal sorrisone che le ho fatto e... sconto! Di un solo dollaro, però meglio che niente! In una giornata ho risparmiato 111 dollari!
Vabbè, diciamocela tutta, a kinesiology non ho pagato perchè sono un "PhD visitor", quindi la palestra è compresa in... in cosa? Io non pago le tasse all'UofC... allora... sono davvero fortunato! Invece la cassiera mi ha fatto lo sconto perchè l'ho fatta ridere, mi ha chiesto una cosa e io ho risposto a tutt'altro... ha capito che non sono di queste parti... vabbè, se non faccio le mie solite figure qui che non mi conoscono, dove le devo fare?
Ho visto che al piano sotto alla piscina c'è la parete da arrampicata, ci stavo facendo un pensierino, magari scopro che mi piace fare "l'uomo ragno", però è chiuso perchè la piscina perdeva e hanno chiuso la sala e fino a metà giugno non la riaprono e non è detto che per allora sia pronta.

lunedì 21 maggio 2007

Running track

Quando verso la fine di maggio nel frigorifero fa più caldo che fuori ci sono solo due possibilità: si è rotto il frigorifero e devi mangiare tutto il gelato prima che si sciolga, oppure fuori sta nevicando. Ecco, nel mio caso è la seconda. Questa mattina nevicava! Poi la temperatura è salita fino a 3°C ed ha cominciato a piovere. Ma caspita! Uno finalmente ha una giornata di vacanza e se ne deve stare in casa perchè piove! Oggi è il Victoria Day, è festa in Canada, è il compleanno della Regina Vittoria, la regina d'Inghilterra, anzi, l'ex regina visto che è da un po' che è trapassata, però qui sono affezionati alla regina e hanno tenuto la festa. Allora ho sfruttato l'ingresso omaggio che avevo per le attrezzature sportive del campus e prima sono andato a giocare a "racket ball" con Matteo (per la prossima volta cerco le regole in internet, non è possibilie passare 45 minuti prendendo a pallinate il muro senza sapere perchè... ci si annoia alla lunga!). Volevo poi andare anche in piscina ma essendo festa chiude alle 15.30, ed erano quasi le 16, quindi niente nuoto... Allora sono poi andato nella palestra, ma non a fare pesi, non mi interessa molto come attività, sono salito al piano di sopra dove c'è la pista d'atletica indoor. E' solo da 200 metri ma va più che bene! Ho corso per 50 minuti, fatto qualche ripetuta da un giro (35 secondi... non mi sembra male, però devo migliorare, dopo il giro ero davvero scoppiato). Poi un po' di addominali, dorsali e per finire corsetta defaticante per poi meritarmi la doccia finale. Bello, domani faccio l'abbonamento a Kinesiology.
Mentre aspettavo il bus per tornare a casa ho sfogliato un giornale e vedo... la Dada!

Dai, mamma, tu che ce l'hai a casa, guarda questo disegno e dimmi se non è uguale alla Dada!
Stasera arrivato a casa ho mangiato gamberetti (ai miei host non piacciono, però glieli hanno regalati quando sono andati a fare la spesa. Bene! Li mangio io!). E poi ho mangiato anche il tipico frutto Canadese, il mango. In effetti non sono proprio sicuro che sia Canadese Canadese, ma è uno di quei frutti che in casa non mancano mai assieme alle fragole, sono quindi giunto alla conclusione che siano i frutti più coltivati in Canada... forse non funziona proprio così, però... quanto è buono il mango maturo! Me lo sono mangiato tutto io! Buono!

domenica 20 maggio 2007

Lasagna

Il programma di oggi prevedeva: giro in bici! Invece la pioggia mi ha voluto chiuso in casa. E cosa potevo fare? Mi sono messo in testa che una buona lasagna era quello che ci voleva per passare il tempo, così alle 14.30, dopo la delusione del risultato della partita di basket dell'Angelico, mi sono dato ai fornelli, e fino alle 18 ho preparato il ragù, la besciamella e poi le lasagne! La pasta era già fatta, ho usato quella secca, che compri nel negozio, ma tutto il resto ho fatto che prepararmelo io, avevo tempo! E mentre tutto si cuoceva, ho avuto anche tempo di leggere un po'. Alla fine sono venute davvero buone! Le ho fatte assaggiare anche a Paul e Ruth e sono rimasti molto soddisfatti. Eh, le ho fatte io! Sono buone per forza!

P.S. Per chi c'era a capodanno: questa volta il sale gliel'ho messo...

sabato 19 maggio 2007

Gym

Oggi io e Matteo siamo stati a giocare a Racket Ball.
Ma il gioco a volte è doloroso, io lo so bene... mi sono chiuso le dita dentro la porta mentre la chiudevo... che scemo!
E che male!
Poi, visto che io sono un VISITOR, no, non l'alieno lucertola del telefilm, uno studente in visita, ho dovuto pagate la giornata, ho deciso che solo il racket ball non era sufficiente, così mi sono pure dedicato alla piscina. FORTE! Ho deciso che questa settimana faccio l'abbonamento estivo a Kinesiology, la parte di campus con palestre, piscine, pista di pattinaggio ecc. ecc. All'uscita c'era il solito Dinos, il dinosauro rosso simbolo dell'UofC. Sia io che Matteo non potevamo non posare vicino a lui!


Poi tornato a casa c'era Paul che preparava il barbecue, e mi sono unito a lui e Chen (credo si scriva così). E per finire abbiamo acceso il falò e abbiamo arrostito i marshmallows.
Adesso ho addosso un aroma di legna bruciata... vado a lavarmi che è meglio... oggi ho pure cambiato le lenzuola, non posso adare a dormire con l'odore di caminetto...

Biological Barbecue

Che giornata impegnativa! Breve riassuto degli orari di oggi e poi vi racconto la giornata.
9-11.30 laboratorio
11.45- 14.30 Biological Barbecue
15 - 20 Grad Lounge
20-23.15 da Matteo
00.03 a casa.
Oggi è il giorno del Barbecue del dipartimento! Circa 300 persone. Alle 11.45 ci siamo trovati fuori dal lab con il prof. Ceri, Carol, Kim, Lisa e altri due che non conosco e siamo andati nella sala allestita per il barbecue. Dopo il breve discorso del direttore del dipartimento (o del preside?) ci siamo messi in fila, tutti belli ordinati, abbiamo preso il piatto, poi si usciva fuori dove c'era la griglia e potevi scegliere tra vegetal burger, beef burger e petto di pollo, lo mettevi dentro ad un panino da hamburger e poi tornavi dentro dove sui tavoli c'erano fette di formaggio, pomodoro, cipolle, insalata e salsine varie per farcire il panino. Poi in un altro tavolo due pentoloni di fagioli in umido, altra insalata, insalata di pasta, patate e altri contorni. E per finire torta di mele, di mirtilli o di fragole. E qualche pasticcino. Howard (Ceri) mi ha detto che questo è il pranzo del vero cowboy! Lo organizzano una volta l'anno, che bello, sono venuto qui proprio nel periodo giusto per le feste! Poi ci siamo sorbiti più di un'ora di discorsi di ringrazimento di gente che non conosco che ringraziava altra gente che non conosco, ho chiesto a Lisa ma non li conosce neppure lei...
Poi sono finalmente tornato in ufficio e Denice mi dice: "abbiamo organizzato una bevuta con ragazzi di altri laboratori alle 15, vieni?". E certo! Così alle 15 siamo andati al Grad Lounge, c'erano, oltre a me, Ray, Dave, Cathy, Denice e un'altra ragazza della quale, guarda caso, non ricordo il nome. E' stato divertente, poi ho guardato l'ora ed erano le 20!
E per finire la giornata sono stato da Matteo per cena, e domani andiamo a giocare a squash. Non ci ho mai giocato... chissà se sarò capace?
Adesso sono le 00.20, è stata una giornata davvero impegnativa, sono proprio stanco, meglio andare a dormire!

giovedì 17 maggio 2007

Niente ancora

Se ieri col doppio esperimento non avevo niente da scrivere, oggi con sempre il doppio esperimento e in più il Biofilm Group meeting, che posso dire? Ho fatto due chiacchiere con Megan e Sarah, poi per il resto sono stato sempre in lab, e con i batteri ci puoi parlare ma quelli non rispondono, così finisco sempre col buttarli o nella spazzatura o in candeggina. Credo che dalla prossima settimana in ufficio ci sarà anche una scrivania per Cathy. Una cosa però oggi l'ho fatta! Ho seguito la partita dei playoff di basket su internet, è davvero sconfortante guardare il punteggio che cambia e tu vorresti vedere qualche azione ma non puoi... Vabbè!
Ah, ancora una cosa. Tra 4 mesi esatti torno a casa. Voglio la pizza!

mercoledì 16 maggio 2007

Cinnamom roll

Oggi davvero non so che dire, doppio esperimento e quindi doppio tempo in lab, non ho fatto niente altro. Alla fine mi sono regalato una ciambella, ma... erano finite! Allora ho ripiegato sul cinnamom roll, un "dolcino" fatto con l'impasto del pane, spalmato di cannella, miele e granella, tutto arrotolato e cotto nel forno. Poi alla fine ci si cola sopra la glassa. Un mattone. Quindi tornato a casa mi sono fatto altre due ore di bicicletta, come ieri. Niente coyote nemmeno oggi, però ho visto il leprotto che mi ha attraversato la strada mentre ero nel bosco. Ma niente foto, troppo veloce lui e troppo lento io a prendere la macchina fotografica.

martedì 15 maggio 2007

Coyote?


Passeggiando in bicicletta... mi imbatto in questo cartello. Bello! Il coyote! Voglio vedere il coyote! Cia! Me lo compri un coyote? Lo faccio giocare con la Dada! Vabbè, lasciamo stare... Pedalando un paio d'ore dopo il laboratorio mi sono ritrovato davanti a questo strabiliante cartello... Ma io mi chiedo: se il coyote vede il mio animaletto domestico al guinzaglio, come consiglia di fare il cartello, e decide di mangiarselo comunque, che ci può fare il poveretto che porta a spasso il cane o il gatto? (P.S. qui i gatti devono essere tenuti al guinzaglio anche dentro al giardino di casa propria... strane ste leggi canadesi...).

Questo allora dev'essere l'habitat del coyote, è uno stagno che sta nella zona contrassegnata dal cartello di prima. Sono rimasto una decina di minuti a guardare questo stagno, c'erano le anatre e gli anatroccoli che imparavano a nuotare, tantissime rane che gracidavano facendo un frastuono quasi assordante, i corvi che volavano da una pianta all'altra gracchiando, qualche insetto e una colonia di formiche intente a preparare credo il barbecue.

Vi siete mai fermati a fare una foto in in posto pieno di gente e tutti si chiedono che cosa state fotografando? Oggi l'ho fatto. Stavo pedalando e ad un certo punto vedo un nido in un cespuglio, quello che vedete nella foto qui sopra. Vuoto ovviamente. Però immaginatevi uno che sta pedalando come un forsennato che frena di colpo, scende di corsa dalla bici, prende la macchina fotografica e si allunga il più possibile dentro ad un cespuglio per fare una foto a chissà che cosa. Suscita sicuramente un po' di curiosità... Una signora col passeggino si è proprio fermata a cercare di capire cosa stessi fotografando. Poi ha fatto finta di niente e se ne è andata senza capire. Eh eh... Secondo me è poi tornata indietro a vedere meglio.
E finisco anche oggi con la "foto artistica". Ho trovato il programmino per modificare un po' le foto, allora lo devo provare!

lunedì 14 maggio 2007

Burro

Burro. Burro. Burro ovunque. Parafrasando i Pearl Jam:
"I got butter,
I got butter in my room
butter in my bed
butter in my ears
butter in my pockets
butter in my shoes
butter on my window..."
Ho aperto il frigorifero e la prima cosa che noto è il panetto di burro salato. Allora apro la credenza per prendere il piatto, e lì ci trovi il burro che sta a temperatura ambiente perchè così la mattina si spalma meglio su quello che mangiano. Apro il congelatore per prendere del pane. E' tutto tagliato a metà, spalmato di burro e congelato. Però tutto il resto è senza grassi (fat free)!
Ancora un po' e me lo ritroverò al posto della saponetta in bagno...

domenica 13 maggio 2007

Shopping

E' domenica, fuori fa fresco oggi, 6°C, quindi niente bici per oggi, meglio un giro in centro... magari riesco a fare qualche acquisto... Ed in effetti ce l'ho fatta! Erano lì... mi chiamavano... tre magliette fatte apposta per me! Vi metto qui le foto, guardate che belle! Le vorreste pure voi vero? Iniziamo con la prima, quella dei Transformers Autorobot!
Sta per uscire il film, ho visto il promo, sembra interessante... allora mi sono già attrezzato con la maglietta! Peccato non ci fosse anche quella dei Predacons!
Poi abbiamo un momento storico... Donkey Kong! Lo scimmione del videogioco Nintendo. No, non sono io lo scimmione, è quello sulla maglia!
E per finire, la migliore in assoluto! Spider-man! Purtroppo non ho (ancora) visto il film, ma la maglietta chi se la lascia sfuggire? P.S. La maschera di spider-man non l'ho trovata e mi sono dovuto arrangiare con la bandana...
Il bello è che la maglietta dei Transformers costava 10 euro, ma se prendevo una seconda maglietta (ho scelto Spider-man), tutte e due insieme le pagavo 10 euro! Mica sono scemo! Le ho prese tutte e due!

sabato 12 maggio 2007

Altro che MacGyver

Fede mi ha spiegato come cambiare la catena della bici per email e allora mi sono deciso, compro la catena e me la cambio io. Allora sono stato al Canadian Tire. Io credevo che fosse un negozio di pneumatici... invece è una specie di ferramenta enorme, ci trovi dalle bici ai pezzi di ricambio, e poi scarpe, zaini da montagna, rubinetti, articoli da giardino, olio per il motore... di tutto! E sono riuscito ad arrivare al Canadian Tire senza perdermi! L'altra volta c'ero finito per caso... Comunque, a parte l'imbarazzo di dover scegliere tra due diversi modelli di catena, uno più lungo e uno più corto, ho chiesto al commesso che mi ha detto: "prendi questa che ti va bene". Ok, arrivato a casa, tolgo la catena vecchia e mi reparo con quella nuova, ma... no! E' troppo lunga! E adesso? Ci vorrebbe la pinza per tagliarla... ma non ce l'ho! Che faccio? Martello e una specie di scalpello e in men che non si dica ho tolto il perno, eliminato le maglie di troppo e riattaccato l'ultima maglia, quella col gancio per chiuderla. Bene! Adesso va un po' meglio, il problema ulteriore è dato dalle corone davanti, sono davvero consumate, ma me le tengo così, mi sa che costano un po'. Totale speso? 13 dollati, più o meno 8 euro. Altro che i 150 che mi chiedeva il ciclista!
Poi nel pomeriggio sono andato a fare il collaudo e quale posto migliore di un sentiero nel bosco del Glenmore Reservoir?
Così eccomi tra boschetti di pioppi a pedalare allegramente
E si possono anche vedere finalmente le prime foglie verdi e i fiori gialli che colorano il panorama

Un primo piano di quelle macchie gialle nella collina: sono dei fiori tipo mimose, ma queste hanno un buon odore!
Poi sono finito in una zona un po' paludosa, dovevano esserci un sacco di oche e salamandre, almeno secondo quanto dicevano i cartelli lungo il sentiero.
Io ho visto solo le oche, sul fondo della foto vedete una macchia bianca sull'acqua, è un'oca che sta atterrando.
Infine sono arrivato sulla pista ciclabile, dove si vede il lago e la gente che si diletta con le vele al vento.

E sul limitare del pioppeto c'è un bel prato dove coricarsi e fare delle foto interessanti alle nuvole.
E finisco con la foto artistica del giorno.
Oggi Paul ha organizzato la rimpatriata con i vecchi amici della scuola, non si vedono da milioni di anni. Fanno la grigliata in giardino. Tra un po' vado a vedere di assaggiare quello che sta cuocendo sulla griglia! Spero che avanzino qualcosa!

venerdì 11 maggio 2007

"Italian brained day"

Oggi è uno di quei giorni nei quali il mio cervello si rifiuta di capire l'inglese, così oggi tutti quelli che cercavano di dirmi qualcosa sprecavano il loro tempo; davvero, ci sono giorni che proprio non capisco quello che mi dicono, e non c'è niente da fare, non riesco nemmeno a pensare una frase intera in inglese senza che mi fermi a metà e mi dica "e poi come la finisco sta frase?". Vabbè, è un giorno ogni tanto, però è fastidioso...
Poi ho visto un annuncio di un ragazzo che si offre per un lavoro estivo. L'annuncio è attaccato in molte delle bacheche del campus. Non è mica un'idea stupida, anzi, quasi quasi ci faccio un pensierino... Il biglietto a grandi linee diceva così: "Ragazzo con esperienza di dog-sitter e cat-sitter: Stai per partire per un lungo periodo o per le vacanze. Non ti fidi a lasciare la tua casa da sola? Ti farebbe comodo qualcuno che te la tenga in ordine, che la controlli, insomma, che ci viva dentro? Chiamami. Sono il tuo house-sitter". Mitico! Questo si fa pagare per andare a vivere a casa di perfetti sconosciuti e mentre questi sono via chissà che feste organizza! E in più si fa pagare! Ma quasi quasi metto l'annuncio in posti di villeggiatura, così quando gli abitanti vanno in vacanza, mi pagano per fare le mie vacanze a casa loro. Mica scemo quello lì!

giovedì 10 maggio 2007

Pesce

Oggi ho davvero lavorato un sacco, mi sembrava di non finire più! Poi finalmente un po' di tregua per mettere in ordine i risultati sul pc e poi sono andato via col Modena. Non sapendo se rischiare il palato con un'altra porzione di pollo caramellato, abbiamo deciso di cenare da Matteo. Così ho visto gli appartamenti del campus. Sono abbastanza spaziosi, tenendo conto che ci vivono in tre dentro, c'è uno studente di statistica che ha 22 anni ma ne dimostra 35 e poi un cinese che si vede solo mentre prepara da mangiare, poi sta tutto il tempo in camera. L'arredamento prevede un cucinino, un tavolo davanti ad una finestra enorme, delle sedie e un divano con due poltrone. Le camere non le ho viste, non mi interessava. Comunque abbiamo mangiato pesce impanato (tipo merluzzo del capitan findus) al forno e insalata (lavata normalmente, con solo acqua) condita con olio, senza salsine strane. Alle 22 ho preso il bus per tornare a casa. Adesso... sonno! E' ora di dormire! Domani finisco l'esperimento, speriamo che venga bene! Finora sono abbastanza soddisfatto di come stanno venendo.

mercoledì 9 maggio 2007

Aspettando il bus

Vi è mai capitato di aspettare il bus ed aver tempo di osservare cosa fa la gente mentre guida? Oggi mi è venuta questa curiosità e mi sono messo a guardare. Di quelli che sono passati, 8 avevano un dito su per il naso alla ricerca di qualche cosa che non trovavano, 4 cantavano, altri 4 non facevano niente, giudavano e basta. 6 leggono o scrivono messaggi con il cellulare o telefonano, ovviamente senza auricolare, 2 mangiavano, 1 leggeva il giornale aperto sul volante. Per finire vi ho lasciato la migliore. Una donna, in auto da sola. Con una mano teneva qualcosa da mangiare, con l'altra teneva il cellulare (stava parlando), con l'altra si truccava gli occhi guardandosi nello specchietto retrovisore, con l'altra teneva il volante. Qualcosa non vi torna? Tipo il conto delle braccia di quest'ultima? In effetti non so come facesse a fare tutto in contemporanea, ma è la verità! Credo che da domani presterò molta attenzione a quando attraverso la strada!

martedì 8 maggio 2007

Happy Birthday

Oggi è il compleanno di Ray. Non so bene quanti anni abbia, c'è chi dice 42, c'è chi dice 50. A me sembra più da 42, però non si sa mai... a volte le apparenze ingannano! Abbiamo fatto la torta a sospresa (nel senso che non lo sapevo che oggi era il suo compleanno, così io non mi aspettavo la torta, lui invece lo sapeva che gliela facevano perchè gliela fanno sempre anche se lo fa sentire vecchio...). Poi questa sera un bel giro in bici per muovere un po' i muscoli dopo la corsa di sabato, che detto tra noi, mi ha proprio distrutto! Finalmente riesco a muovermi adesso senza problemi! Sono agilissimo, quando torno sarò flessibile come l'uomo di gomma!

lunedì 7 maggio 2007

Pollo

Oggi ho finalmente incontrato il Modena, non mi aveva scritto perchè... non aveva le chiavi per entrare in ufficio in facoltà dove ha il computer. non me lo aveva detto che non lo aveva a casa... Si chiama Matteo, fa il dottorato qui, è arrivato sabato scorso e si ferma qui per 4 anni. ci siamo fermati a mangiare qualcosa nel campus e a fare quattro chiacchiere. Lavora al 5° piano, in pratica disegna nuovi possibili farmaci sul computer conoscendo la struttura del recettore su cui deve agire. Abbiamo girato un po' nel campus perchè volevo andare a mangiare i tacos al Grad Lounge, ma non l'ho trovato... abbiamo girato un po' a vuoto e poi abbiamo rinunciato. Ah, il mio infallibile senso dell'orientamento... mi perdo anche dentro al campus... Allora ci siamo fermati in una delle rosticcerie che ci sono al 1° piano di uno degli edifici. Ho preso una cosa terribile... pollo caramellato. In pratica c'era un risotto speziato, delle verdure tipo ristorante cinese, quelle con il brodino marroncino e dei pezzi di pollo fritti fatti su nello zucchero fuso. Sembrava di mangiare della plastica dolce... Vabbè, adesso so dove trovare il Modena, lo incontrerò ancora qui in giro.

domenica 6 maggio 2007

Insalata

Anche oggi è una bella giornata, sarebbe l'ideale per andare in giro in bici, e magari se faccio in tempo, un giretto lo faccio. Però il programma di oggi prevede la lettura della tesi di Ellen (la mia tesista belga) prima che se ne ritorni nella terra natia. E questo avverrà venedrì, quindi non ho proprio tempo per andare in giro oggi... spero di riuscire a finire per le 17, così scendo in bici al parco del Bow a prendere il sole (non so da voi, ma qui ormai tramonta dopo le 20.30).
Ma quello che da il titolo al post di oggi è sconvolgente... l'insalata. Già, perchè non mi era mai capitato di veder lavare l'insalata in questo modo: si mette l'insalata in una bacinella, aggiunge acqua e detersivo per i piatti e poi si sciacqua. Credo che sia per lavarla meglio... Non so se fidarmi ancora a mangiare quello che preparano loro... già lo mangio di rado, adesso diventerà ancor più raro!
P.S. Nessuna notizia dal Modena. Che sia ancora sotto effetto jet lag?

sabato 5 maggio 2007

Che dolore!

Il Modena oggi non si è fatto sentire... vabbè, magari si farà vivo domani. Questa mattina sono andato a vedere dal "biciclettaro" per cambiare la catena della bici che mi da un sacco di noie. Mi ha detto che secondo lui deve cambiare tutte le corone, davanti e dietro. Totale? Solo la catena, 30 dollari, ma secondo il lavoro che mi voleva fare lui... più di 150 dollari! Ok, lascia stare... prima ne parlo a Ray, la bici è sua... Nel pomeriggio, una bella giornata di sole, 14°C e nemmeno una nuvola, sono finalmente uscito a correre un po'. Mi sono fatto 55 minuti di corsa e 10 minuti di svacco su un prato nel parco attorno al Bow a prendere il sole. Bello, pieno di gente che correva (qui corrono tutti con le cuffie nelle orecchie...), davvero rilassante. Ma per tornare indietro... che faticaccia! La solita salita mi ha stroncato, non ce la facevo davvero più. E poi qui siamo a 1000 metri sul mare, manca l'ossigeno! Ogni muscolo mi sta insultando... che male!!!

Nella foto di oggi vi presento le oche, ce ne sono tante anche nel campus dell' UofC! Intendo dire le oche vere, non le studentesse...
Ah! La questione del pacco è finita bene, ci rimborsano le tasse che avevano messo!